SUGGERIMENTI per un sereno soggiorno degli amici Animali da Compagnia

PRONTUARIO delle Norme e delle Regole che devono essere sempre rispettate presso una Struttura Ricettiva

Gli animali da compagnia sono accettati presso tutte le nostre Strutture Ricettive quali Graditi Ospiti. Non esitate a chiederci presso la Reception informazioni e ragguagli su qualsiasi particolare del Regolamento interno o legislativo che non vi sia chiaro.

 Le loro esigenze devono essere rispettate, affinché la loro compagnia sia un piacere per i proprietari e non sia motivo di disagio per gli altri Ospiti della Struttura. Occorrerà, quindi, che i proprietari provvedano:
- a non lasciarli soli, al sole, privi di cibo e acqua o in qualunque situazione di pericolo per loro stessi o per gli altri Ospiti della Struttura;
-  a fornirli di ogni accessorio di confort, quali il contenitore per la sabbia per i gatti;
-  a condurre i cani per i loro bisogni in passeggiata  portando con sé sacchetto e palettina per l'immediata rimozione;
- a non lasciali liberi senza controllo: la sensibilità altrui deve essere sempre rispettata. Ricordiamo, inoltre, che l’art. 659 del codice penale italiano prevede sanzioni per coloro i quali disturbino le occupazioni nonché il riposo delle persone “suscitando o non impedendo strepiti di animali”.
- a condurre i cani al guinzaglio nella parti comuni della Struttura. Ricordiamo che il Regolamento di Polizia Veterinaria (D.P.R. 8 febbraio 1954, n. 320) e l’ordinanza del Ministero della Salute del 3 marzo 2009, impone di utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell'animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico [come la Struttura Ricettiva nelle quale soggiornerete]. Inoltre è obbligatorio portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti [il Direttore della Struttura Ricettiva agisce con Licenza rilasciata dalla P.S. alla quale deve risponderne].

Al fine della prevenzione dello smarrimento involontario e dell’abbandono volontario, purtroppo diffuso, suggeriamo- a condurre i cani al guinzaglio nella parti comuni della Struttura. Ricordiamo che il Regolamento di Polizia Veterinaria (D.P.R. 8 febbraio 1954, n. 320) e l’ordinanza del Ministero della Salute del 3 marzo 2009, impone di utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell'animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico [come la Struttura Ricettiva nelle quale soggiornerete]. Inoltre è obbligatorio portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti [il Direttore della Struttura Ricettiva agisce con Licenza rilasciata dalla P.S. alla quale deve risponderne].

Al fine della prevenzione dello smarrimento involontario e dell’abbandono volontario, purtroppo diffuso, suggeriamo che gli animali da compagnia siano identificati tramite un tatuaggio chiaramente leggibile o un microcip.

Gli animali da compagnia sono accettati presso tutte le nostre Strutture Ricettive Graditi Ospiti. Non esitate a chiederci presso la Reception informazioni e ragguagli su qualsiasi particolare del Regolamento interno o legislativo che non vi sia chiaro.

Le loro esigenze devono essere rispettate, affinché la loro compagnia sia un piacere per i proprietari e non sia motivo di disagio per gli altri Ospiti della Struttura. Occorrerà, quindi, che i proprietari provvedano:
- a non lasciarli soli, al sole, privi di cibo e acqua o in qualunque situazione di pericolo per loro stessi o per gli altri Ospiti della Struttura;
-  a fornirli di ogni accessorio di confort, quali il contenitore per la sabbia per i gatti;
-  a condurre i cani per i loro bisogni in passeggiata  portando con sé sacchetto e palettina per l'immediata rimozione;
- a non lasciali liberi senza controllo: la sensibilità altrui deve essere sempre rispettata. Ricordiamo, inoltre, che l’art. 659 del codice penale italiano prevede sanzioni per coloro i quali disturbino le occupazioni nonché il riposo delle persone “suscitando o non impedendo strepiti di animali”.
- a condurre i cani al guinzaglio nella parti comuni della Struttura. Ricordiamo che il Regolamento di Polizia Veterinaria (D.P.R. 8 febbraio 1954, n. 320) e l’ordinanza del Ministero della Salute del 3 marzo 2009, impone di utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell'animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico [come la Struttura Ricettiva nelle quale soggiornerete]. Inoltre è obbligatorio portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti [il Direttore della Struttura Ricettiva agisce con Licenza rilasciata dalla P.S. alla quale deve risponderne].

Al fine della prevenzione dello smarrimento involontario e dell’abbandono volontario, purtroppo diffuso, suggeriamo che gli animali da compagnia siano identificati tramite un tatuaggio chiaramente leggibile o un microcip.

Ricordate: la salute dei vostri compagni animali è un bene prezioso per loro, ma anche per gli altri Ospiti della Struttura; dunque:
- portate con voi il libretto sanitario aggiornato con le vaccinazioni previste dalle legge, da esibire all’arrivo al momento della registrazione;
- non esitate a richiederci l’intervento del Medico Veterinario, non appena se ne ravvisasse il caso.

La normativa italiana Nazionale, Regionale e Locale

Per altre informazioni sulla normativa italiana Nazionale, Regionale o Locale, vi suggeriamo di visitare le pagine dei siti specializzati, tra i quali citiamo a titolo informativo e non esaustivo:

-  NORME E MULTE: www.dogwelcome.it

-  CONSIGLI PER VIAGGIARE: www.vacanzeanimali.it

-  UNO SGUARDO A LEGGI E REGOLAMENTI: www.vacanzebestiali.org